stampa pagina
protagonisti
 
Vittorino Andreoli
Franco Battiato
Ermanno Bencivenga
Enzo Bianchi
Giuliano Boccali
Remo Bodei
Edoardo Boncinelli
Manlio Brusatin
Giuseppe Cambiano
Carla Casagrande
Adriana Cavarero
Derrick de Kerckhove
Roberta de Monticelli
Georges Didi-Huberman
Paolo Fabbri
Maurizio Ferraris
Umberto Galimberti
Vittorio Gallese
Paolo Galluzzi
Aldo Giorgio Gargani
Sergio Givone
Tullio Gregory
Alfonso M. Iacono
Francois Jullien
Charles Malamoud
Diego Marconi
Jean-Luc Marion
Jürgen Moltmann
Jean-Luc Nancy
Salvatore Natoli
Giangiorgio Pasqualotto
Mario Perniola
Stefano Rodotà
Detlev Schild
Carlo Severi
Emanuele Severino
Manlio Sgalambro
Carlo Sini
Peter Sloterdijk
Silvano Tagliagambe
Salvatore Veca
Silvia Vegetti Finzi
Sergio Viti
Vincenzo Vitiello
Marco Vozza
Slavoj Zizek
 
Salvatore Veca
Salvatore Veca
è professore di Filosofia politica presso l’Università di Pavia. Ha posto al centro dei suoi interessi i fondamenti normativi e descrittivi di una teoria della cittadinanza e della giustizia sociale, contribuendo a rinnovare la cultura civile fondata sui princìpi di pluralismo e tolleranza. Tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo: Giustizia e liberalismo politico (a cura di, Milano 1996); Dell’incertezza (Milano 1997); Della lealtà civile (Milano 1998); La filosofia politica (Roma-Bari 1998); La penultima parola e altri enigmi (Roma-Bari 2001); La bellezza e gli oppressi (Milano 2002); Il giardino delle idee (Milano 2004); La priorità del male e l’offerta filosofica (Milano 2005).

   
Sabato17Settembre2005
Pomeriggio
Modena

16.00  
Salvatore Veca
Il gran gioco dei perché 
La filosofia salvata dai ragazzini
Lezioni magistrali 
Programma Ragazzi 
CarpiSassuolo

Salvatore Veca ha partecipato anche alle seguenti edizioni:
2006
  | 
2003
  | 
2001




stampa pagina