Ilprogramma

Sabato20Settembre2008

Non-stop

Sassuolo
10.00 - 19.00
metropoliTANA
Viaggio audiovisivo attraverso otto immaginarie fermate della metropolitana
Di: Ilaria Turba
aggiungi al tuo programma

Il viaggio audiovisivo si snoda in otto tappe, che sono altrettante stazioni di un'immaginaria metropolitana. Ciascuna tappa ha inizio da un'immagine fotografica che a un primo sguardo appare presa dal mondo reale. Poi, lentamente, oggetti e luoghi si trasformano e svelano misteriose e fantastiche creature che "nella metropolitana han fatto la loro TANA". Si vedrà quindi emergere dalle scale mobili Polisplie, una città popolata di minuscoli esseri amanti del verde, mentre dal pavimento dei treni sarà possibile udire il respiro dell'Ocofoco, il grande rettile bianco che ama leccare i piedi dei passeggeri quando "si trovano stretti stretti nell'ora di punta".
metropoliTANA è un'animazione frame by generata dalla moltiplicazione di immagini fotografiche rielaborate e composte in sequenza, con un voluto effetto da cartone pre-digitale.

Progetto e regia: Ilaria Turba
Testi e letture: Chiara Carminati
Musica e montaggio del suono: Paolo Traverso
Voci e canti metropolitani: Eugenia Amisano
Fotografie e rielaborazioni: Ilaria Turba

Ilaria Turba, autrice milanese, utilizza video e  fotografia come mezzi privilegiati d'espressione. Dal 2000 espone in mostre ed eventi  personali e collettivi. Nel 2005 è stata segnalata dalla World Press Photo  tra i cento fotografi under 30' più interessanti dell'anno. Ha realizzato progetti esposti alla Biennale di Fotografia di Brescia, al Palazzo Magnani di Reggio Emilia e in piazza San Carlo a Torino.

Chiara Carminati scrive e traduce per bambini/ragazzi e conduce laboratori e incontri di promozione della lettura presso biblioteche, scuole e librerie. Dal 1999 collabora con il Messaggero Veneto, curando in particolare la rubrica settimanale di corrispondenze letterarie rivolta a bambini dai 7 ai 13 anni. È tra i fondatori di "Fuorilegge", la rivista dedicata ai ragazzi e alle loro letture. Fra le sue opere: Nella buccia dell'astuccio (Mondadori, 2005) e Banana Trip (Einaudi Ragazzi, 2006).

Eugenia Amisano è diplomata in teatro-danza alla scuola d'arte drammatica "Paolo Grassi" di Milano. Ha fondato il Teatro Equilibrista e ha partecipato a numerose produzioni italiane, francesi e svizzere. Nel 2001 ha partecipato alla Biennale dei giovani artisti del Mediterraneo a Sarajevo. Nel 2007 si è esibita a Zurigo nello spettacolo internazionale Aux Frontières.

Paolo Traverso è chitarrista classico e compositore autodidatta. Attivo dal 1996, si è esibito al Folk Club di Torino, al festival Sentieri Acustici di Pistoia, nonché a festival internazionali in Bretagna, a Monaco di Baviera e a Berlino. Compone colonne sonore per coreografi, registri teatrali e cinematografici, e collabora con lo studio di creazioni audiovisive Incredibly Mobile.