sponsor e sostenitori fondazione collegio san carlo fondazione cassa di risparmio di modena comune di modena comune di carpi comune di sassuolo provincia di modena regione emilia romagna caramica viva fondazione cassa di risparmio di carpi

festivalfilosofia sapere;2008

en


salastampa

Roberto Alessandrini
salastampa@fondazionesancarlo.it

La Sala Stampa del festivalfilosofia si trova al primo piano della Fondazione Collegio San Carlo, in via San Carlo 5 a Modena. È aperta dalle ore 9 di venerdì 14 settembre alle ore 20 di domenica 16 settembre. Nei giorni che precedono e seguono il Festival, l'Ufficio stampa risponde ai numeri 059 2032996-2032774 e all'indirizzo di posta elettronica salastampa@fondazionesancarlo.it


accrediti

Per richiedere l'accredito alla sala stampa è sufficiente inviare all'indirizzo di posta elettronica salastampa@fondazionesancarlo.it una richiesta con nome, cognome, testata, indirizzo e telefono della testata, indirizzo al quale si desidera ricevere corrispondenza (se diverso da quello della redazione), telefono (se diverso da quello della redazione) e indirizzo di posta elettronica. La conferma dell'accredito avverrà per posta elettronica.




FANTASIE DI BERGONZONI E DANZE ACROBATICHE AEREE

Gli appuntamenti teatrali in programma a Modena, Carpi e Sassuolo

Un processo a Lewis Carrol, un omaggio a Borges, uno spettacolo filosofico e le invenzioni linguistiche di Alessandro Bergonzoni sono tra gli appuntamenti teatrali dell'ottavo Festival filosofia.
Venerdì 19 settembre alle 21.30, in piazzale Avanzini a Sassuolo, il Teatro filosofico di Mondotre porta in scena, per la regia di Vittorio Riguzzi, il “Processo a Lewis Carrol”, che metterà sotto accusa il matematico autore di “Alice nel paese delle meraviglie” e “Dentro lo specchio”, racconti che hanno cambiato la concezione della psicologia infantile e il modo di raccontare ai bambini il mondo della fantasia.
Sabato 20 settembre alle 22.30 e alle 23 va in scena al Palazzo dei Musei di Modena “Il lancio del nano. La filosofia in scena”, percorso-spettacolo con proiezioni e computer a partire dall'omonimo libro del giornalista e filosofo Armando Massarenti: una raccolta di voci che, tratte da temi, eventi, figure dell'esperienza quotidiana più minuta o da singoli fatti politici e declinate in senso morale, sono in grado di comporre un ideale dizionario filosofico.
Al Teatro Carani di Sassuolo va in scena alle 21.30 “Polis”, interpretato dalla compagnia di danza Abbondanza/Bertoni su testi da Michelstaedter e musiche da Albinoni, Chopin e Verdi.
A Carpi, in piazza Garibaldi, alle 21 è in programma “Lo specchio di Borges”, spettacolo nel quale Massimiliano Finnazer Flory interpreta la fantasia e le “finzioni” del grande scrittore sudamericano in una particolare declinazione tra teatro, letteratura e musica, sulle note di Astor Piazzolla eseguite dal quintetto napoletano Neofonia Ensemble, composto da Gianni Mola (pianoforte), Arturo Sica (violino), Pietro Bentivenga (fisarmonica), Camillo Chianese (contrabbasso) e Raffaele Ceraudo (vibrafono).
Domenica 21 alle 21, in piazza Roma a Modena, Alessandro Bergonzoni propone “Il pensiero orda e le sue convulsioni (la fantasia incontra Bergonzoni)”, una serata di divagazioni e invenzioni linguistiche travolgenti creato appositamente per questa edizione del Festival.
Sempre alle 21, in piazzale Avanzini a Sassuolo va in scena lo spettacolo di danza TangoFantasia della compagnia Dbb Tango. Tre coppie di ballerini di fama mondiale (Loredana De Brasi e Tobias Bert, Claudia Codega e Esteban Moreno, Patricia Carrasco e Pablo Linares) propongono un viaggio dal Tango classico al Tango nuevo di Astor Piazzolla.
In piazzale della Rosa a Sassuolo il Festival propone infine alle 22.30 “Osa. Performance volanti” della compagnia Sonics, spettacolo composto da quadri in cui acrobazia aerea, contorsione e coreografia trasportano lo spettatore in un viaggio al limite del reale.

(11/09/2008)